Perché sono state approvate le leggi sulla caccia?

Febbraio 4, 2022

 

Perché sono state approvate le leggi sulla caccia? - 4 febbraio 2022

Immagina la seguente immagine. Diverse migliaia di anni fa, apparve un uomo. Ci sono molte teorie sul perché ciò sia accaduto, ma non è di questo che stiamo parlando ora. La cosa principale è che capiamo che questo momento è il punto di partenza della sua evoluzione. E ciò che ora ci sembra primitivo era una volta una scoperta notevole come la capacità dell'uomo di prendere un bastone e un pezzo di pietra affilato per fare una lancia, per esempio. E tutto questo per sopravvivere. Vale a dire per proteggere la sua vita e la sua famiglia. E non solo dai predatori, che ti hanno percepito come un concorrente nel loro territorio, ma anche per proteggere la loro famiglia dalla fame e dal freddo. Per darle cibo e calore. Così nel tempo, uccidendo i mammut, l'uomo ha imparato a costruire una yurta con le loro ossa, tirando la pelle su questa struttura. C'erano anche tribù in cui uccidere un mannoc era considerato un rito di iniziazione di un ragazzo a un uomo, che era degno di andare a caccia alla pari degli altri.

Molte tradizioni, o dovrei anche dire abitudini, sono vissute nell'uomo da quei tempi. La caccia deve essere il mestiere più antico sopravvissuto fino ad oggi. Anche se se guardiamo indietro al mondo moderno e alle sue regole, ancora una volta, che sono state create in modo che tutti si sentissero a proprio agio nella società, non possiamo fare a meno di notare come tutto sia cambiato radicalmente. La caccia ora è più simile a una forma di hobby per gli umani. Alcuni creano ancora i loro rituali speciali, si attengono a loro e insegnano alla loro prole su di loro. Non importa come fa emergere in un uomo molte qualità, che trovano la loro applicazione nella vita di tutti i giorni: assiduità, pazienza, metodicità, precisione, concentrazione, capacità di calcolare in anticipo, forza di volontà, rispetto per la preda e il loro mestiere. E queste abilità sono state affinate nel corso degli anni. Ma nonostante tutti questi vantaggi, dove è possibile raccontare, non ci sono svantaggi per il vero intenditore. A parte il pericolo, chi se ne frega? È nel sangue umano cercare guai. Perché ci sono così tante restrizioni, e perché, per cosa e per chi sono state inventate tutte queste leggi?

Perché sono state approvate le leggi sulla caccia?


Questa domanda dovrebbe essere considerata in modo olistico e dal punto di vista sia dell'animale che del cacciatore. Non c'è niente di contorto al riguardo. È stato creato per controllare sia il primo che il secondo.
Sappiamo bene che gli esseri umani a volte sono insaziabili o eccessivamente crudeli. I bracconieri e i cacciatori illegali spesso percorrono i sentieri forestali e cercano di incassare la vendita di beni di valore e, siamo onesti, non economici. E la cosa peggiore è che uccidono gli animali indiscriminatamente, completamente senza entrare nelle sfumature - e se è permesso spararli e distruggerli. Pertanto, tale controllo da parte delle leggi spaventa molte persone, ma sfortunatamente non tutti. Pertanto, chiedi sempre i documenti e i permessi adeguati a un tale "imprenditore".
Inoltre, conosciamo molto bene con te le leggi, che sono prima di tutto stagionali e moltissime regole variano da stato a stato. Ancora una volta, ci sono diverse ragioni per questo. Il primo è limitare l'accesso umano dai nidi o luoghi di accoppiamento e tempi degli animali, cioè la continuazione della loro specie, in modo da non invadere tutto il gioco. Dopotutto, anche loro hanno la loro funzione essenziale nel cerchio della vita. Inoltre, la "borsa" è limitata, il che significa limitare gli animali che puoi portare con te. I motivi qui sono gli stessi. Diamo un'occhiata a Yellowstone Park per un ottimo esempio. Ripensa a quando le persone hanno deciso di uccidere tutti i lupi e l'ecosistema è cambiato. La mancanza di predatori nella riserva ha portato a un tasso di riproduzione di cervi. Ma quando quattordici lupi sono stati portati nel parco nel 1995, scienziati e ricercatori sono rimasti scioccati dal modo in cui ha influenzato positivamente il microclima della foresta. Quattordici lupi, ovviamente, non potevano mangiare tutti i cervi, ma li resero più cauti nella scelta delle aree di pascolo ed evitarono alcune zone del parco. La vegetazione iniziò a rinascere in quelle zone. In sei anni, il numero di alberi è quintuplicato. I castori apparvero e avevano bisogno degli alberi per costruire dighe. Topi muschiati, anatre e pesci sono apparsi negli stagni. I lupi hanno ridotto la popolazione di sciacalli, il che ha portato ad un aumento del numero di lepri e topi e, a loro volta, hanno attirato falchi, furetti e volpi nel parco.
Anche la caccia notturna è un problema comune. In alcuni luoghi, è sotto un divieto totale. È consentito a determinate ore e su animali specifici in altri siti, come animali da pelliccia e piccoli parassiti. Questo è esattamente l'opposto di giustificato dalla loro popolazione non piccola. E ancora, per esempio, possiamo andare alla storia dell'Australia, dove hanno iniziato molto attivamente a moltiplicare conigli e distruggere raccolti che nessuno sapeva cosa fare con questo miracolo. Quindi, ancora una volta, forse Greenpeace può dire qualcosa al riguardo, ma perché dovremmo affrontare tali problemi fintanto che possiamo controllarli in questo modo.
E mentre siamo in argomento, vale anche la pena notare che la legge si applica anche alle armi che stai usando. Questa legge è guidata più dalla questione dell'umanità. Se la caccia fosse un'attività facile e semplice, se fosse sempre vinta solo dall'uomo, i guerrieri esperti non dovrebbero condividere le complessità del loro mestiere (di sicuro, uscivano e sparavano). Tutti i problemi sono finiti con l'uomo non appena ha iniziato a usare armi da fuoco in questo settore. Ma no. Non importa come lo giri, la natura creerà sempre le sue condizioni in cui corri il rischio di rimanere a mani vuote. E se parliamo di fair play, l'animale merita una morte rapida e non dolorosa. Allo stesso modo, questa legge limita il rischio di mutilazione del gioco, che può accadere se si utilizza un'arma di grosso calibro, ad esempio. Infatti, per quanto primitive possano sembrare queste ragioni, sono incredibilmente importanti per mantenere il microclima dell'ambiente di una determinata area. Anche se è indiretto e sembra completamente non correlato, ma a causa del gran numero di leggi che sono diverse per ogni stato, i permessi per determinate armi e altri equipaggiamenti, la rimozione della mancanza di conoscenza ed esperienza del gioco - tutte queste sfumature fanno anche buon lavoro di scoraggiare il processo. E questo significa meno concorrenza e meno sciocchi che possono solo fargli del male e non vogliono prenderlo sul serio. E pensa anche a come protegge la tua tasca. Perché, se guardi al complesso, è un hobby molto costoso. E non tutti sono disposti a farlo.
In conclusione, vorrei dire una cosa. Tu ed io siamo parte della natura, e sì, l'uomo è un predatore tanto quanto qualsiasi altro animale. Ma è importante ricordare sempre questo delicato equilibrio, che non deve essere turbato. Se si dice che l'uomo è la creatura più intelligente, sì, lo è. Ma la natura è molto più intelligente e troverà sempre un modo per controllarci.

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito web più facile da usare. Utilizzando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Ulteriori informazioni sulle impostazioni dei cookie Informativa sulla Privacy Inteso